Archivio di giugno 2015

Convocazione Assemblea Generale degli Associati

23 giugno 2015 Pubblicato nella categoria News 

E’ convocata l’Assemblea Generale degli Associati il giorno 24 Giugno 2015 ore 23,00 in prima convocazione, ed il giorno 25 Giugno 2015 in seconda convocazione alle ore 11,00 presso il “Conference Center – Sala di Rienzo” in piazza Cola di Rienzo, 80/A – 00192 Roma, per discutere e deliberare secondo il seguente

ordine del giorno:

1 – Approvazione verbale seduta precedente;

2 – Relazione del Presedente sulle attività svolte dall’Associazione, sulle prospettive della fiscalità locale e sulla riforma dell’Albo ex art.53 Dlgs n.446/97;

3 – Approvazione del testo e della relazione proposti dalla istituita Commissione in tema di IMU secondaria (canone);

4 – ASMEL Consortile s.r.l.. Ricorso al TAR avverso la delibera n. 32 del 30 aprile 2015 di ANAC. Determinazioni;

5 – Riforma della riscossione. Stato dei lavori ed iniziative;

6 – Bilancio consuntivo 2014 e preventivo 2015. Approvazione;

7 – Nomina Consiglio Direttivo;

8 – Varie ed eventuali.

Considerata l’importanza degli argomenti in discussione, si prega vivamente di intervenire.

IL PRESIDENTE
– Avv. Pietro di Benedetto –

Tasi, la dichiarazione va fatta col modello IMU

10 giugno 2015 Pubblicato nella categoria News 

La circolare n. 2/DF del 3 giugno 2015 chiarisce un punto ancora controverso, la modalità per effettuare la Dichiarazione Tasi. Il documento specifica che, a tal fine, occorrerà utilizzare il modello dichiarativo predisposto per l’IMU, contraddicendo, tuttavia, la precedente risoluzione n. 3/DF del 25 marzo 2015, che riteneva invece necessaria l’adozione di un modello unico nazionale.

tale scelta, spiega Viale XX Settembre, è stata adottata «in un’ottica di semplificazione degli adempimenti dei contribuenti».

15Mef_2DF pdf

Termine al 22/6 per presentarsi quali soggetti aggregatori

5 giugno 2015 Pubblicato nella categoria News Tags:  

Le nuove candidature devono essere inviate all’Autorità entro il 22 giugno. I requisiti previsti per far parte dell’elenco, che contiene i soggetti a cui gli enti pubblici potranno rivolgersi per ottemperare all’obbligo di centralizzazione degli acquisti in vigore dal prossimo 1° settembre, non cambiano. In particolare, per poter presentare la propria candidatura occorre aver pubblicato bandi per almeno 200 milioni di euro nel triennio 2011-2013, senza essere scesi sotto la soglia dei 50 milioni in nessuno degli anni considerati. Le modalità per l’invio delle domande sono quelle indicate nella determinazione 2/2015

Comunicato 2015-06-04 (1)

Chiarimenti dal Dipartimento Finanze sulla Dichiarazione Tasi

5 giugno 2015 Pubblicato nella categoria News 

Per la dichiarazione Tasi valgono le regole e il modello dell’Imu (quindi non va presentata se a suo tempo è già stata fatta la dichiarazione Imu e non ci sono state variazioni al 31 dicembre 2014), e i pochi locatari che sono tenuti alla presentazione della dichiarazione potranno utilizzare il campo «annotazioni» per specificare la loro condizione. Viene respinta, quindi, l’idea di utilizzare i tanti modelli che i Comuni hanno predisposto in assenza dell’intervento ministeriale per facilitare i controlli sul versamento del tributo, e che avrebbero imposto ai contribuenti un complicato slalom fra dichiarazioni diverse a seconda dell’ente in cui è collocato l’immobile. I chiarimenti arrivano dal dipartimento Finanze che, avvicinandosi la scadenza per le dichiarazioni Tasi fissata al 30 giugno, fissa nella circolare 2/DF/2015  le regole relative a un tema sul quale si era acceso il dibattito fra ministero e Comuni.

Circolare_Dichiarazione_TASI