Archivio per la categoria News

Nel caso di errore nell’accertamento o nella valutazione delle caratteristiche dell’immobile, non si applica la regola generale secondo la quale, ai fini della determinazione della base imponibile, le variazioni delle risultanze catastali hanno efficacia a decorrere dall’anno d’imposta successivo a quello nel corso del quale sono state annotate negli atti catastali.

17 aprile 2018 Pubblicato nella categoria News Tags:  

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 4954 del 2 marzo 2018,  in tema di ICI, ha disposto che : «[….] la regola desumibile dal D.Lgs. n. 504/1992, art. 5, comma 2, secondo il quale le variazioni delle risultanze catastali hanno efficacia, ai fini della determinazione della base imponibile, a decorrere dall’anno d’imposta successivo a quello nel corso del quale sono state annotate negli atti catastali, non si applica al caso in cui la modificazione della rendita catastale derivi dalla rilevazione di errori di fatto compiuti dall’ufficio nell’accertamento o nella valutazione delle caratteristiche dell’immobile esistenti alla data in cui è stata attribuita la rendita, in quanto il riesame di dette caratteristiche da parte del medesimo ufficio comporta, previa correzione degli errori materiali, l’attribuzione di una diversa rendita con decorrenza dall’originario classamento rivelatosi erroneo o illegittimo».

Legge di Bilancio 2018

28 dicembre 2017 Pubblicato nella categoria News 

E’ stato pubblicata la nuova legge di Bilancio 2018

Scarica il documento

La riforma della riscossione spontanea inciampa anche sulle multe

5 ottobre 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

In allegato l’articolo a firma di Giuseppe Debenedetto, pubblicato in data odierna sulla Rivista Enti Locali del “Sole 24 ore”, concernente la circolare ANACAP in tema di pagamento di contravvenzioni al codice della strada elevate dalla Polizia Municipale, con specifico riferimento alla inapplicabilità, ad esse, della recente disciplina in tema di adempimenti spontanei.

Nel documento è inoltre presente la riferita Circolare ANACAP.

sole-24-ore_enti-locali_adempimento-sponatneo

L’art. 63, IV comma, del d. lgs. 112/1999 non si applica al Concessionario della riscossione subentrante

5 settembre 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

Con la sentenza allegata il Giudice del lavoro di Sassari rigetta il ricorso proposto da una ex dipendente di Società Concessionaria dei servizi di riscossione dei tributi, con il quale la stessa affermava il suo diritto ad essere mantenuta in servizio dal subentrante concessionario, risultando, a suo avviso, applicabile l’art. 63, IV comma, del d. lgs. 112/1999, e rivendicava pertanto il diritto al pagamento delle differenze retributive spettanti.

Se ne apprezza la rilevanza con riferimento alla invocata applicazione, da parte della ricorrente,  dell’art. 63, comma 4°, del d. lgs. 112/1999 , di cui il Giudice afferma, in sentenza, la non applicabilità al caso di specie, ritenendo che “nessuna disposizione normativa tra quelle invocate nè un principio generale rinvenibile nel sistema giuridico impongono al concessionario subentrante il mantenimento delle condizioni giuridiche ed economiche della precedente gestione, nè tale obbligo appare compatibile, in assenza di una esplicita ed univoca disposizione normativa o contrattuale che lo preveda, con il principio costituzionale che garantisce la libertà di iniziativa economica privata”.

541_2017-tribunale-sassari

Per l’affidamento ad Agenzia delle Entrate-Riscossione non serve una convenzione specifica

15 giugno 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

A decorrere dal 1° luglio 2017, l’art. 1 del Dl n. 193 del 2016 prevede lo scioglimento delle società del Gruppo Equitalia e l’attribuzione dell’esercizio delle funzioni relative alla riscossione nazionale all’Agenzia delle entrate ed in particolare all’ente pubblico economico, ente strumentale dell’Agenzia delle entrate, denominato “Agenzia delle entrateRiscossione”. Il nuovo soggetto subentrerà, a titolo universale, nei rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, delle società del Gruppo Equitalia, assumendo la qualifica di agente della riscossione. Con nota di lettura del 14 giugno 2017, l’IFEL ha specificato che  i Comuni hanno la facoltà di continuare ad utilizzare come strumento di riscossione coattiva anche il ruolo. A tal fine dovranno procedere all’adozione di apposita delibera, che dovrà essere adottata ai sensi dell’art. 52 del D.lgs. n. 446 del 1997, e pertanto di competenza consigliare. L’IFEL sottolinea, inoltre, che il Comune potrà anche decidere di approvare la suddetta delibera successivamente al 1° luglio, non essendo previsto un termine entro il quale deliberare; ovviamente, fintanto che non sarà approvata la suddetta delibera sarà precluso l’utilizzo del ruolo. Di particolare interesse risulta la circostanza per la quale non occorre adottare alcuna convenzione specifica, perché le condizioni di svolgimento del servizio di riscossione rimangono regolate, in termini di costo e di rendicontazione, dalle disposizioni normative finora applicabili ad Equitalia.

2017_06_14_schema_delibera_consigliare

nota-di-lettura-ifel

Quaderno sulla fiscalità locale – maggio 2017

1 giugno 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

INDICE

1.LEGGI E DISEGNI DI LEGGE

 

Manovra correttiva: approvato l’emendamento per la rottamazione delle liti pendenti ai tributi locali………………………………………………………………………pag. 4

Tari: pubblicato il decreto ministeriale per la misurazione puntuale dei rifiuti…………………………………………………………………………………………………pag. 7

Enti locali: per salvaguardare gli equilibri di bilancio sì all’aumento della tari e della tassa di sbarco………………………………………………………………………….pag. 15

 

2.GIURISPRUDENZA

 

Corte Costituzionale, ordinanza n. 79 del 12 aprile 2017

Pagamento sanzioni a mezzo bonifico bancario: per la consulta nessuna disparità normativa…………………………………………………………………………..pag. 18

 

Cassazione Civile, se. IV., ordinanza n. 8012 del 28 marzo 2017 e ordinanza n. 12217 del 16 maggio 2017

Nessuna prova della relata in caso di notifica diretta da parte del concessionario………………………………………………………………………………….pag. 19

 

C.t.p. Firenze, sentenza n. 418 del 9 maggio 2017

Nulla l’ingiunzione fiscale sottoscritta dall’avvocato del Comune…………..pag. 20

 

Corte di Cassazione, sez. VI, sentenza n. 11979 del 12 maggio 2017

ICI/IMU: nessun beneficio al coadiuvante agricolo in assenza di coltivazione diretta………………………………………………………………………………………………pag. 22

 

T.A.R. Lazio, sez. II-ter, sentenza n. 5613 del 10 maggio 2017

Appalti pubblici: i poteri di controllo del RUP nell’attribuzione dei punteggi assegnati………………………………………………………………………………………….pag. 23

 

T.A.R. Sicilia – Catania, sez. 1, sentenza n. 912 del 02 maggio 2017

Appalti: ammissibile avvalimento nell’ambito di procedure negoziate….pag. 25

 

Corte dei Conti Emilia Romagna, delibera n. 88 del 9 maggio 2017

Obbligo di adesione convenzioni CONSIP……………………………………………pag. 26

 

Corte dei Conti Lombardia, deliberazione n. 143 del 10 maggio 2017

Esternalizzazione dei servizi con trasferimento del personale…………………pag. 27

 

3.PRASSI

 

M.E.F.: chiarimenti per le modifiche delle tariffe e aliquote di IMU e TASI

Risoluzione n. 1 e 2/df/2017 del 29 maggio 2017………………………………….pag. 29

 

Sull’ambito di operatività e di intervento ANAC

ANAC comunicato del Presidente del 27 aprile 2017…………………………….pag. 38

 

Indicazioni per i C.I.G. e sull’applicazione della delibera n. 1 del 2017

ANAC comunicato del presidente del 28 aprile 2017……………………………..pag. 42

 

Nuovi chiarimenti dall’ANAC sugli illeciti professionali che possono dar luogo ad esclusione delle gare

ANAC comunicato del presidente 10 magio 2017………………………………….pag. 43

 

4.PROPOSTE, CIRCOLARI E COMUNICAZIONI ANACAP

 

Comunicazione 14/2017…………………………………………………………………….pag. 46

Decreto Legislativo n. 50 del 24 aprile 2017, coordinato.

17 maggio 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

In allegato, il  Decreto legislativo n. 50 del 24 aprile 2017, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo.

decreto-legs-50_2017

Codice del nuovo processo contabile

17 maggio 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

In allegato, il Decreto 26 agosto 2016, n. 174, che introduce il nuovo Codice di giustizia contabile, adottato ai sensi dell’articolo 20 della legge 7 agosto 2015, n. 124.

codice-giustizia-contabile

Cassazione civile, sez. tributaria, sentenza n. 26727/2017

17 maggio 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

In tema di imposta comunale sulla pubblicità e con riferimento al caso di pubblicità per affissione diretta effettuata da società su impianti di proprietà e per conto terzi, la modifica al D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, art. 12, comma 3, disposta dalla L. 23 dicembre 2000, n. 388, art. 145, comma 56, che ha introdotto, a far data dall’1 gennaio 2001, la possibilità di determinare l’imposta anche nella misura e con le modalità di cui al comma secondo del citato art. 12, ha portata innovativa e, quindi, è priva di efficacia retroattiva (così come la Delib. n. 42 in data 27 gennaio 2001, con cui il consiglio comunale di Roma ha dato attuazione – ai sensi del D.Lgs. n. 507 del 1993, art. 3 – alla suddetta disposizione innovativa).

Inoltre, in tema d’imposta comunale sulla pubblicità effettuata mediante strutture piane, il D.Lgs 15 novembre 1993, n. 507, art. 7, comma 1, stabilisce che l’imposta va determinata in base alla superficie della minima figura geometrica in cui è circoscritto il mezzo pubblicitario. L’imposta, pertanto, deve essere pagata con riferimento alla superficie utilizzabile per i messaggi e, conseguentemente, se la faccia dell’impianto si compone di uno spazio destinato alla pubblicità e di una cornice da esso distinta ed oggettivamente inidonea ad essere utilizzata per la diffusione dei messaggi, l’imposta dovrà essere commisurata soltanto in relazione al predetto spazio, mentre se l’impianto è strutturato in modo tale che l’intera sua faccia è utilizzata per la pubblicità, l’imposta andrà ragguagliata alla totalità della superficie. La verifica dell’effettivo impiego della cornice dell’impianto per la pubblicità è accertamento, di fatto riservato al giudice di merito ed incensurabile in cassazione, se non con riferimento al vizio di motivazione”(Cass, n. 1161/08, 10835/12).

 

cassazione-civile-sez-trib_sent-26727_2017

Processo Telematico Tributario – PTT

16 maggio 2017 Pubblicato nella categoria News Tags:  

Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale del 10 agosto 2015, numero 184, del decreto del Direttore Generale delle Finanze, 4 agosto 2015, sono state definite le regole tecniche che le parti che intendono costituirsi con modalità telematica debbono rispettare, per i processi tributari innanzi alle Commissioni Tributarie.

Decreto del 04/08/2015 – Min. Economia e Finanze Specifiche tecniche previste dall’articolo 3, comma 3, del regolamento recante la disciplina dell’uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario in attuazione delle disposizioni contenute nell’articolo 39, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 184 del 10 agosto 2015

decreto-del-04-08-2015-min-economia-e-finanze