Archivio per la categoria TARSU

TAR Puglia, sez. di Lecce n.1771/2013. Cognizione del Giudice Amministrativo rapporto concessorio estinzione della concessione

12 settembre 2013 Pubblicato nella categoria Affidamento Servizi, Giurisprudenza, IMU, TARSU Tags: , , ,  

Il Collegio – rammentato che, in base all’art. 133 primo comma lett. c) c.p.a. (derivante dall’art. 33 del Decreto Legislativo n° 80 del 1998 e ss.mm., nel testo emendato dalla sentenza della Corte Costituzionale n° 204/2004), sono devolute alla giurisdizione esclusiva del Giudice Amministrativo le controversie relative a concessioni di pubblici servizi, escluse quelle concernenti indennità, canoni ed altri corrispettivi – osserva che rientra nella giurisdizione esclusiva del G.A. la cognizione sulle domande aventi ad oggetto la concessione di un pubblico servizio, quale nella specie è quello relativo all’accertamento ed alla riscossione delle entrate tributarie di un ente locale, che non riguardano indennità, canoni ed altri corrispettivi, in una materia che implica l’esercizio di poteri autoritativi dell’autorità comunale concedente, ivi comprese le domande strettamente connesse che fanno da corollario alla domanda principale sulla pronuncia di decadenza del rapporto concessorio (Cfr: Corte di Cassazione Civile, Sezioni Unite, 2 Aprile 2007 n° 8094; T.A.R. Campania Napoli, I Sezione, 3 Maggio 2012 n° 2021).

TAR LECCE N. 1771_2013 Concessione estinzione decadenza

Sentenza n. 5496.2011 – Gare tributi locali, possibile avvalimento

27 ottobre 2011 Pubblicato nella categoria Giurisprudenza, ICI, TARSU Tags: ,  

Sentenza n. 5496.2011 – Gare tributi locali, possibile avvalimento

Il Comune di Ponza con delibera di giunta del 9 novembre 2009 indiceva asta pubblica da esperirsi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’affidamento in concessione del servizio di riscossione ordinaria dell’imposta comunale sugli immobili (ICI) e la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU).

TAR Napoli 4495.2011 – Tarsu Tia impugnazione tariffa

13 ottobre 2011 Pubblicato nella categoria Giurisprudenza, TARSU, TIA Tags: ,  

TAR Napoli 4495.2011 – Tarsu Tia impugnazione tariffa

In questa cornice, il Comune, in collaborazione con la Provincia, è incaricato di determinare, sulla base dei distinti oneri corrispondenti ai  rispettivi servizi di competenza, gli importi dovuti dai contribuenti a copertura integrale dei costi derivanti dal complessivo ciclo di gestione dei rifiuti. L’atto di determinazione dei costi sopportati dalla Provincia rappresenta un autonomo segmento procedimentale che si inserisce in un più ampio e complesso procedimento di formazione della tariffa sperimentale, la cui delibazione è affidata alla competenza concorrente dei due enti locali ed il cui esito finale è l’elaborazione dell’importo tariffario che grava su ogni singolo utente. Le amministrazioni, dunque, non sono in posizione di contrapposizione, ma concorrono, ognuna per il suo specifico ambito di attribuzione, alla determinazione dell’importo tariffario finale.

Pertanto, alla luce delle considerazioni esposte, l’impugnativa va dichiarata parzialmente inammissibile per difetto di legittimazione a ricorrere in capo all’amministrazione comunale.